Grazie al Decreto Sostegni-Bis è stato introdotto un nuovo bonus Covid-19. Fino al 30 settembre 2021 sarà possibile presentare domanda da parte dei lavoratori agricoli e pescatori.



BONUS LAVORATORI AGRICOLI

Una delle categorie di cui si occupa il Decreto Sostegni-Bis è quella dei lavoratori agricoli che, a causa della pandemia, si trovano in difficoltà. E’ stata riconosciuta un’indennità una tantum pari a 800 euro.

REQUISITI

I soggetti interessati avranno diritto agli 800 euro solo se rispetteranno questi requisiti:

  • lavoratori agricoli con contratto a tempo determinato;
  • aver effettuato, nel corso del 2020, almeno 50 giornate effettive di lavoro agricolo;
  • al momento della presentazione della domanda, non essere titolari di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato; tranne del contratto di lavoro intermittente senza diritto all’indennità di disponibilità;
  • non essere titolari di pensione.

BONUS PESCATORI

Oltre all’assegno per i lavoratori agricoli, è stato introdotto anche quello per i pescatori autonomi, compresi anche i soci di cooperative, che esercitano professionalmente la pesca in acque marittime, interne e lagunari.

REQUISITI

  L’indennità in questo caso è pari a 950 euro per il mese di maggio 2021 e spetta solo se ricorrono tali requisiti:

  • non essere titolari di pensione;
  • non essere iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ad esclusione della gestione separata Inpdap.

COME FARE DOMANDA

Per ottenere il bonus lavoratori agricoli e pescatori è necessario inviare la domanda all’INPS, entro il termine del 30 giugno 2021, per via telematica. La domanda potrà esser inviata tramite:

  • il portale telematico Inps, cercando il servizio “Indennità Covid-19 (Decreto Sostegni bis)”, autenticandosi tramite identità SPID, almeno di secondo livello, Carta d’Identità Elettronica (CIE), Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o PIN;
  • Contact center al numero verde 803 164, gratuitamente da telefono fisso, e al numero 06 164 164 da cellulare, a pagamento in base alla tariffa del proprio gestore;
  • Enti di Patronato.

INCOMPATIBILITA’ BONUS OPERATORI AGRICOLI E PESCATORI

Il bonus lavoratori agricoli e pescatori presenta delle incompatibilità con:

  • la riscossione del reddito di cittadinanza;
  • il reddito di emergenza.

Inoltre tale bonus non è cumulabile con:

  • i bonus una tantum per lavoratori stagionali, del turismo e dello spettacolo;
  • altri bonus e misure previste dal Decreto sostegni e dalle proroghe del Decreto Sostegni Bis

IMPORTANTE: il bonus lavoratori agricoli e pescatori è cumulabile con l’assegno ordinario di invalidità.

Di Iaconeta V.

Laureanda in scienze investigative, dipartimento di giurisprudenza, presso l'Università degli studi di Foggia. Interessandomi all'attualità ed alle politiche sociali ed assistenziali, sono approdata a scrivere per l'associazione AmiraMondo, condividendone gli interessi e l'impegno altruistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.